Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Assemblea del 13/12/2003


l giorno 13 dicembre 2003 alle ore 8.00 in prima convocazione e alle ore 10.00 in seconda convocazione presso la sala Consiliare  del Comune di San Giorgio di Piano, via Libertà 35 si è riunita l’Assemblea del Gruppo di Studi della Pianura del Reno con il seguente

Ordine del giorno:

 1.Relazione sull’attività svolta e in via di svolgimento nell’anno 2003

2. Proposte per l’attività per l’anno 2004.

 Sono presenti i soci, come da allegato registro delle presenze:

Arbizzani Luigi, Ardizzoni Franco, Barbieri Magda, Bonomi Antonio, Bonora Angela, Calori Tullio, Fini Anna, Fizzoni Mauro, Govoni Andrea, Ippoliti Filitea, Manini Luciano, Ponti Sgargi Alberto, Zambelli Elisabetta..

 Assenti giustificati (hanno comunicato telefonicamente o per e-mail la loro impossibilità a partecipare e delegano verbalmente i presenti a sostituirli in ogni decisone):

Bertuzzi Sergio, Bonazzi Dante, Bonora Alessandro, Chiarini Fiorella, Farnè Elena, Fontana Isabella, Frazzoli Roberto, Franzoni Mauro, Gamberini Elisa, Minarelli Gabriele, Musile Tanzi Anna, Pancaldi Enzo,  Querzola Teresa.

 Vengono distribuite copie dei documenti che verranno discussi.(tali copie saranno allegate al presente verbale).

In apertura alcuni Soci consegnano materiale librario per la Biblioteca dell’Associazione.

 Al Punto 1) dell’ordine del giorno la Presidente realaziona sulle attività svolte nel 2003 e sulla prosecuzione delle attività in essere, come sito on line con Rivista Reno Campi Uomini, che ha iniziato il I Anno, n.1 con già un buon numero di Articoli Scientifici, il Bollettino di Informazione, Voci della Pianura, che ha al suo attivo più di 600 voci di informazione, il catalogo della Biblioteca Specialistica dell Pianura, che ora conta quasi 150 volumi.

Ricorda il Convegno sul Reno svolto in collaborazione con Fiume Reno Ambiente ospiti del Museo Bargellini, le visite dei Soci del Gruppo di Studi e di Simpatizzanti alla città di Cento e alla città di San Giorgio di Piano. A Cento i partecipanti sono stati accolti dalle Autorità e dagli studiosi locali per visitare la Sede della Partecipanza Agraria, l’importante Pinacoteca di Cento, le strutture architettoniche della Città, la visita in Comune con rinfresco,  nel pomeriggio la visita ad una struttura agraria ecologica del Gruppo Fattorie Estensi     dove sono stati accolti a suon di salumi, crescenbtine, dolci e vino. A San Giorgio di Piano la visita si è svolta lungo le strade medioevali del borgo antico, la visita del Torresotto della Biblioteca, l’impianto particolarissimo del centro storico, la Porta Ferrara, l’Oratorio di San Giuseppe. Dopo un rinfresco nei locali del Comune  la visita è continuata all’Oasi La Rizza, tra Bentivoglio e San Pietro in Casale, dove i partecipanti muniti di cannochiali hanno potuto vedere la fauna che abita questo ambiente incontaminato.

Presenta poi le possibili attività per il 2004, discusse in una riunione congiunta tra il Consiglio Direttivo e il Comitato di Redazione della Rivista. Oltre alle attività di lungo respiro che sono già in essere vi sono le varie attività proposte  nel documento distribuito, che vengono tutte approvate. L’Associazione ha già avuto un primo contributo per la pubblicazione degli Atti del Convegno del 2003, contributo di 1000 euro, da parte dell’Amministrazione Comunale di Bologna; bisognerà attivarsi per ottenere altri contributi per completare la cifra utle per  la pubblicazione.

Si parla poi della impossibilità di avere una sede adeguata nel Comune di San Giorgio e dell’esigenza di individuare un luogo idoneo.

Calori Tullio esprime disappunto per la biblioteca di San Giorgio, la cui gestione non è in linea con le esigenze dell’Associazione, ma altre sulla Pianura, come quelle di Medicina, Castenaso, Molinella potrebbero avere le caratteristiche richieste. Si potrebbe chiedere ad una di queste di poter affidare i volumi ed eventuali documenti in un fondo distinto e separato: il luogo dovrebbe però essere abbastanza centrale per comodità della maggioranza dei soci. Per quanto riguarda la sede, Calori pensa che i soci dovrebbero attivarsi per trovarne una altrettanto centrale e non in coabitazione con altri: è una pia illusione?

Per i Convegni, escursioni mirate in luoghi di interesse, Calori si rende disponibile per organizzare una visita a Molinella e frazioni (specialmente a Selva Malvezzi) nei mesi primaverili od autunnali.

Magda Barbieri riferisce di aver presenziato alla inaugurazione della Biblioteca del Museo della civiltà contadina, presso villa Smeraldi, a S. Marino di Bentivoglio e fa rilevare che questa Istituzione sta avendo una buona valorizzazione, con l'appoggio del comune di Bentivoglio e della Provincia di Bologna.

Viste le caratteristiche del prestigioso edificio e le finalità della istituzione museale e culturale di Villa Smeraldi, e considerato che la biblioteca specialistica appena aperta è costituita da fondi librari di argomenti (agronomia, ambiente...) perfettamente compatibili e affini a quelli di nostro interesse, la Barbieri propone di mettersi in contatto con il presidente dell'Istituzione, Valerio Gualandi, sindaco uscente di Argelato, per chiedergli se ci può essere la disponibilità di una sede per collocarvi la nostra piccola biblioteca, ed anche per tenere le nostre riunioni e iniziative.

 Quanto Magda Barbieri ha proposto per la biblioteca e per la sede attira Calori: a san Marino di Bentivoglio potrebbe esistere un ambiente spazioso per  entrambe, si dichiara soddisfatto per i tentativi propsettati dalla Barbieri.

 La proposta della Barbieri  viene considerata interessante e rispondente alle finalità ed esigenze dell’Associazioni, sia dalla presidente che da altri soci, viste anche le difficoltà sorte intorno ad altre ipotesi; si concorda pertanto di verificare al più presto con i responsabili di Villa Smeraldi se ci sono le condizioni per l'accoglimento delle nostre richieste. Magda Barbieri viene incaricata di procedere ai  contatti necessari.

Vengono distribuite poi le tessere di appartenenza all’Associazione ai Soci presenti e si decide di aggiornarsi per l’inizio del 2004 al fine di vedere gli sviluppi delle proposte e per votare il bilancio consuntivo 2003 e preventivo 2004.

 La riunione si chiude alle ore 12.

 Il Segretario                           Il Presidente

Ippoliti Filitea                          Bonora Angela

 

Scritto in Verbali di Consigli e Assembleeinvia ad un amico | letto 1553 volte

Inserito da redazione il Lun, 2004-02-09 07:02