Varie

Creative Commons License


Questi testi sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


Orizzonti di pianura: informazioni da 12 comuni

Orizzonti di Pianura è il portale turistico istituzionale di dodici Comuni della pianura bolognese. Una guida alla scoperta di queste terre ricche di storia, arte e natura.
http://ww
w.orizzontidipianura.it/

Contatti
Orizzonti di Pianura: Comune di Bentivoglio - Telefono: 051/6643540 - E-mail: turismo@comune.bentivoglio.bo.it
https://www.facebook.com/pages/Orizzonti-di-Pianura/307835132596503?sk=wall

Il gruppo di lavoro

Orizzonti di Pianura
è un progetto che lega in uno stretto rapporto di collaborazione le amministrazioni di dodici Comuni della pianura bolognese. Il lavoro è fatto di condivisione di informazioni sulle attività e sugli eventi proposti nel territorio, ed è un processo di crescita costante e di miglioramento del servizio che questo portale turistico offre.

Questa pagina è dedicata a tutti i soggetti che operano in collaborazione per far sì che Orizzonti di Pianura diventi sempre di più un punto di riferimento nel panorama turistico della provincia.
Il sito è aggiornato quotidianamente dagli addetti alla cultura  dei vari Comuni

Ora che il suddetto sito istituzionale  si è consolidato  e offre una gamma di informazioni completa e aggiornata si invitano i lettori interessati alle attività e agli eventi dei  12 comuni della pianura  a cercare nei link sopra e sotto indicati.

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 2456 volte

Inserito da redazione il Lun, 24/02/2014 - 09:31


Natale con i tuoi e Feste dove vuoi

PROGRAMMA DEGLI EVENTI NATALIZI, in territorio bolognese -ferrarese
Musica, cinema, spettacoli, incontri, mostre, laboratori e attività per grandi e piccini: tutta l'offerta culturale della città su
Bologna Agenda Cultura. L'app degli eventi culturali della città
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/app/
http://www.museibologna.it/archeologico/eventi/47655 (*) vedi allegato
- Dal 2 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017 - Cento e Pieve di Cento

Un calendario congiunto di eventi, per consentire alle comunità centese e pievese di conoscere entrambe le offerte e di potersi muovere tra i due centri storici attraverso un trenino su strada che, nei giorni 8, 11 e 18 dicembre attraverserà il Ponte Vecchio più volte durante l'arco della giornata.
Leggi tutto su: http://www.comune.cento.fe.it/primopiano/pagina2220.html e
http://www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2016/cento-e-pieve-unite-nel-natale
-I Comuni di Orizzonti di Pianura si vestono a festa per celebrare la magia del Natale. Nelle piazze addobbate e illuminate ci saranno mercatini, cori di canti tradizionali natalizi, specialità gastronomiche e vin brulé, per riscaldarsi durante una passeggiata in centro nei freddi pomeriggi di dicembre...
Presepi, mercatini e manifestazioni natalizie. I programmi, paese per paese, per scoprire le principali iniziative proposte dai Comuni per vivere insieme i giorni di festa
http://www.orizzontidipianura.it/interno.php?ID_MENU=3802&ID_PAGE=8030
- Bologna-Cittàmetropolitana
Sagre e feste - dicembre e gennaio Dicembre 2016 e gennaio 2017

Le sagre tipiche dell'inverno, le feste e i mercatini di Natale, i presepi più originali del territorio metropolitano, i concerti di Capodanno, la Befana e Sant'Antonio.
E’ online il calendario di dicembre e gennaio delle sagre, feste e mercatini a Bologna e provincia: un'occasione per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione. Il programma completo:http://agenda.comune.bologna.it/cultura/app/ http://www.cittametropolitana.bo.it/turismo/Engine/RAServePG.php/P/292811570300/M/253311570604/T/T/Sagre-e-feste-Bologna-e-provincia-

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 9 volte

Inserito da redazione il Gio, 08/12/2016 - 11:15


Immagini, romanzi e canti della pianura

Al MAF di San Bartolomeo in  bosco (FE) Via Imperiale, 263
DOMENICA 11 DICEMBRE, ore 15.00
TRA LETTERATURA, ARTE FOTOGRAFICA  E CANTO POPOLARE
ROMANZI, IMMAGINI E CANTI DELLA PIANURA ALLE PORTE DELL’INVERNO

- Presentazione della Mostra e del Catalogo
L’Ossigeno dell’Anima (2016)

Fotografie di Mirco Balboni, Federica Brunelli, Enrica Gilli,  Luca Govoni, Lorenzo Guerzoni, Andrea Tomba .Testi di Alba Balboni   (Officina Controluce e Circolo Culturale Amici del Museo, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Cento) (in parete fino al 12 gennaio 2017)

Scritto in MAF. Centro documentazione Mondo Agricolo Ferrareseleggi tutto | letto 14 volte

Inserito da redazione il Gio, 08/12/2016 - 09:49


Luigi Groto, il "cieco d'Adria" "terremotato" a Malalbergo nel 1570. Dino Chiarini

Luigi Groto -o Grotto, come riportano alcuni documenti- (Adria, 7 settembre 1541–Venezia, 13 dicembre 1585) fu un celebre drammaturgo, poeta, filosofo, musicista, ambasciatore di Adria presso la Serenissima Repubblica. Era figlio di Federico e di Maria de’ Rivieri ed appartenente ad una famiglia della piccola nobiltà adriese proprietaria di vasti terreni; venne colpito da cecicità completa all’età di otto anni. Fu membro di varie Accademie letterarie, tra cui quella di “Umanae Litterae” di Adria, ed istituì una propria scuola, l’Accademia degli Illustrati. Compose numerose poesie, svariate commedie e tradusse diverse opere dal greco. Nei primi mesi del 1567 fu processato come eretico per aver letto e conservato alcuni libri di Erasmo da Rotterdam e di Bernardino Ochino: proprio per questo motivo fu escluso dall’insegnamento. Più tardi, precisamente l'8 luglio 1567, il processo si chiuse con l'abiura del Groto ed il gesto lo rese sì libero dalle censure e dalla prigione a vita, ma non gli consentì di tornare a insegnare, lasciandolo in gravi difficoltà economiche. Sostenne presso il doge di Venezia Pietro Loredano la tesi idraulica sul risanamento del territorio veneziano attraverso l'incanalamento dell’alveo del fiume Po, cioè in quello che in seguito sarà chiamato “Taglio di Porto Viro”, intervento dimostratosi poi essenziale per la sopravvivenza della Serenissima. Dopo queste brevi note biografiche riguardanti il nostro personaggio, veniamo all'episodio che ci interessa maggiormente.
Nei primi giorni di novembre del 1570 Luigi Groto tenne una dissertazione all’Università di Bologna e nel pomeriggio del giorno 16 s’imbarcò, con destinazione Venezia, utilizzando la via d'acqua del “Canal Naviglio” che collegava la città felsinea con Ferrara e successivamente con il Mare Adriatico. Verso sera arrivò a Malalbergo e prese alloggio in una locanda del paese, in attesa, la mattina seguente, di proseguire il viaggio verso casa. Ecco, testualmente, come il famoso commediografo descrisse la notte tra il 16 e il 17 novembre, nella lettera inviata alla signora Alessandra Volta di Venezia, datata 29 dicembre e pubblicata in “Lettere famigliari di Luigi Groto cieco d’Adria” (v. foto sotto):

Scritto in Malalbergo/Altedo | Storia. Locale e generaleleggi tutto | letto 190 volte

Inserito da redazione il Mer, 30/11/2016 - 09:29


La Belle Epoque al Magi900

Sabato 5 novembre 2016 alle ore 17.00 presso il Museo MAGI 900 di Pieve di Cento
inaugurazione della nuova sala espositiva permanente
Omaggio alla femminilità nella Belle Epoque
Da Toulouse-Lautrec a Ehrenberger

Il Museo MAGI 900 apre le porte una nuova sala permanente con dipinti, sculture, manifesti, incisioni e riviste di Boldini, Bonzagni, Corcos, Dudovich, Helleu, Martini, Ehrenberger, Rops, Toulouse-Lautrec e altri protagonisti dell’arte europea tra Ottocento e Novecento. Il mito della Belle Époque, con la sua immagine di età dell’oro animata da un’incredibile euforia, è il riflesso del respiro europeo e del desiderio d’innovazione che hanno segnato fondamentali cambiamenti nella società, nel gusto, negli stili di vita e nella comunicazione dell’età contemporanea. Con l’intento di dare visibilità a un’idea del suo fondatore, l’imprenditore e collezionista Giulio Bargellini, da sempre appassionato di questo periodo storico, il Museo MAGI’900 apre dunque una nuova sezione espositiva, nella quale opere originali, numerose delle quali in collezione permanente, dialogano con riviste, manifesti, documenti, stampe e oggetti dell’epoca, per rendere omaggio alla rilevanza assunta dalla figura della donna nell’estetica e nella società in quei magici decenni di passaggio tra i due secoli.

Scritto in Pieve di Centoleggi tutto | letto 51 volte

Inserito da redazione il Lun, 31/10/2016 - 08:14


Una Cina inaspettata, vista da una turista bolognese. Elisabetta Franzoni

UNA CINA INASPETTATA
Se scegli di visitare un paese in autonomia, senza partecipare ad un tour organizzato, devi necessariamente pianificare il tuo viaggio. Stabilito un itinerario e programmato nei minimi dettagli gli aspetti logistici ad esso legati, è fondamentale raccogliere più informazioni possibili per “cercare di capire” la tua prossima meta. Chi ama i viaggi fai da te sostiene che il vero viaggio è quello che fai a casa, davanti al computer con libri e guida turistica, ma non è così. Quando, assieme alla mia famiglia, sono partita per la Cina, sapevo che avrei visto un paese segnato da forti disuguaglianze economiche e sociali, essenzialmente povero, vocato all’agricoltura e nel contempo una superpotenza emergente. Paese con un sistema monopartitico scarsamente tollerante nei confronti del dissenso, dove la stampa è imbavagliata e non esiste libertà di espressione, in cui il giornalista e scrittore Liu Xiaobo Premio Nobel per la pace 2010 da sempre impegnato per la difesa dei diritti civili in Cina è stato condannato a 11 anni di carcere per aver preso posizione contro il governo; un paese che non permette l’accesso a social network come facebook e twitter e in cui vige la pena di morte.
E’ tra le nazioni che più inquinano al mondo perché ottiene energia elettrica dal carbone, con una produzione interna di beni destinati all’occidente quasi sempre di scarsa qualità e non conformi alle norme vigenti nel mercato comune europeo. Per non parlare della pianificazione demografica, consiglio la lettura di “Le rane” di Mo Yan (Premio Nobel per la Letteratura nel 2012) e “Le figlie perdute della Cina” di Xinran (scrittrice, giornalista e fondatrice dell’associazione benefica The Mother’s Bridge of Love), che raccontano la brutale campagna per il controllo delle nascite ancor più violento nella Cina rurale dove è ancora forte la preferenza per i figli maschi con l’inevitabile conseguenza di pratiche quali l’aborto selettivo e il feticidio femminile. In tutto il paese, inoltre, il numero dei suicidi è maggiore fra le donne (in controtendenza rispetto al resto del mondo) e nelle campagne il tasso è addirittura cinque volte superiore a quello degli uomini.

Scritto in Società oggileggi tutto | letto 77 volte

Inserito da redazione il Sab, 15/10/2016 - 07:31


Nei 7 Distretti Culturali della Città metropolitana. Tante iniziative

Il nuovo portale Cultura, che segnala eventi, rassegne, guide e progetti dei 7 Distretti del territorio ex provinciale e ora Città metropolitana, è rintracciabile ai link
http://www.cittametropolitana.bo.it/cultura/
Si segnala in particolare
:
- 16 ottobre, domenica - Giornata dell'alimentazione in fattoria. 12 aziende aperte dalle 10 alle 18
http://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Engine/RAServePG.php/P/2305210010400/T/Giornata-dellalimentazione-in-fattoria

- Il contado e la città: una lunga storia in Comune
Conferenze e visite guidate per ripercorrere la storia del contado di pianura
Nell’anno delle celebrazioni del IX centenario del Comune di Bologna, gli istituti museali del Distretto culturale Pianura Est propongono un ciclo di eventi gratuiti fino a dicembre per ripercorrere la storia del contado di pianura evidenziando gli apporti originali che esso ha dato alla storia cittadina all’interno di un rapporto di forte interdipendenza.
Tre appuntamenti, domenica 16 e 23 ottobre e domenica 16 novembre, saranno ospitati dal Museo della Civiltà Contadina - Istituzione Villa Smeraldi, ad ingresso gratuito.

http://www.museociviltacontadina.bo.it/Engine/RAServePG.php/P/315111340600/T/Il-contado-e-la-citta-una-lunga-storia-in-Comune

- Sagre e feste nel territorio -
Ottobre e Novembre 2016
Sagre locali, grandi e piccole, per conoscere luoghi suggestivi e assaporare cibi tradizionali nei luoghi tipici di produzione.Una apposita pubblicazione a stampa, diffusa nei luoghi pubblici, offre una descrizione sintetica delle manifestazioni enogastronomiche nei comuni del territorio bolognese, inclusa Bologna.
***Il programma completo delle sagre è leggibile su:
http://www.cittametropolitana.bo.it/turismo/Engine/RAServePG.php/P/292511570600/T/Sagre-e-feste-del-territorio-bolognese-Ottobre-e-novembre-2016
Inoltre:
- Tutti gli eventi culturali a Bologna in aggiornamento quotidiano:

http://agenda.comune.bologna.it/cultura/
** Aggiornamento del 30-10-2016

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialeggi tutto | letto 2252 volte

Inserito da redazione il Gio, 13/10/2016 - 17:30


Corsi UAC Cento 2016-2017

E' stato presentato il programma dei corsi UAC, Università aperta di Cento
Corsi 2016-2017, in collaboraazione con la Fondazione Teatro Borgatti
IL
PROGRAMMA COMPLETO DEI CORSI è leggibile sul sito:
http://www.fondazioneteatroborgatti.it/wp-content/uploads/2016/09/Programma-corsi-UAC-low-ok.pdf
I primi appuntamenti:
- Teatro. Pratica d’incontro e di attenzione, docente: Marco Cantori- inizio: 20 ottobre 2016
- L’incanto di carta, acqua e colore, docente: Fabrizia Poluzzi - inizio: 5 novembre 106
- Iniziare a conoscere la lingua e la cultura giapponese, docente: Keiko Yoshimori inizio: 5 novembre 2016
- Viaggiare in Giappone, docente: Keiko Yoshimori - inizio: 7 novembre 2016
- Nuovi misteri dell’universo, docente: Vittorio Riguzzi, inizio: 7 novembre 2016
- Self Make-Up , docente: Jenny Modena, inizio: 7 novembre 2016
- Energia, scienza ed emozione della voce – base, docente: Marco Galignano - inizio: 8 novembre 2016
* Iscrizioni aperte presso la segreteria in Pandurera
**Orari segreteria: dal martedì al venerdì, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 12.30. Tel. 051 6843330 - Email:
uac@comune.cento.fe.it

Scritto in Cento (Fe)leggi tutto | letto 133 volte

Inserito da redazione il Gio, 06/10/2016 - 07:39


Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile. Nuovi corsi 2016-2017

Al via l'Anno accademico 2016/17 della Libera Università di Pieve di Cento e Castello d'Argile
- Martedì 4 ottobre alle ore 16.00 presso il Circolo Arci Kino di Pieve di Cento (via Gramsci n.71) si terrà la presentazione dei corsi da parte dei docenti, anticipata da un saluto delle autorità e della Presidente della Libera Università Silvia Pinardi.
Il programma completo è leggibile sul sito:
- www.comune.pievedicento.bo.it/notizie/2016/al-via-lanno-accademico-2016-7#sthash.sGmrAFiP.dpuf oppure
- https://sites.google.com/site/liberauni#sthash.sGmrAFiP.dpuf
Il primo dei Corsi è dedicato a :
ORLANDO FURIOSO
Dai Cantari a Boiardo, da Boiardo ad Ariosto.Ariosto: il Furioso e il suo tempo. Ariosto e Tasso.
Il Furioso nei lettori: da Galileo a Calvino.

Docente: dott. Matteo Marchesini
Date: 5,12,18, 26 Ottobre 2016 Orario 15.30-17.00
Sede: Circolo Arci Kino, via Gramsci n.71, Pieve di Cento. Contributo: 25 €

Scritto in Castello d'Argile | Pieve di Centoleggi tutto | letto 78 volte

Inserito da redazione il Lun, 03/10/2016 - 10:46


Pensionati a Bologna. Statistica 2014 del Comune

Pensioni e pensionati nell’area metropolitana bolognese nel 2014
L'Ufficio di Statistica del Comune di Bologna
diffonde un'analisi sui beneficiari delle prestazioni pensionistiche nell'area metropolitana bolognese che mira a fornire un quadro puntuale sul numero dei pensionati e sul relativo reddito pensionistico per ciascuna tipologia di beneficiario al 31 dicembre 2014 (ultimo dato disponibile).
Nel 2014 nella Città metropolitana di Bologna sono stati complessivamente erogati 430.052 trattamenti pensionistici (-0,9% rispetto al 2013): il 58,1% dei trattamenti è rivolto a donne e il 41,9% a uomini.
La spesa complessiva per prestazioni pensionistiche nell’area metropolitana bolognese, pari a 5,9 miliardi di euro, è aumentata dell’1,1% rispetto al 2013, mentre il numero dei pensionati è sceso a 295.240 (-1,2% rispetto al 2013). I pensionati bolognesi nel 2014 hanno percepito mediamente in un anno 19.922 euro, frutto di uno o più trattamenti. Il divario di genere è ancora netto: le donne hanno infatti una pensione media di 16.902 euro, il 28,4% in meno dei pensionati maschi (23.621 euro).
* Dati completi, grafici e valutazioni sono leggibili nel documento allegato sottostante
** Altre informazioni su

http://www.comune.bologna.it/atlante/

Scritto in Bologna | Società oggileggi tutto | letto 63 volte

Inserito da redazione il Sab, 01/10/2016 - 10:21


Archeologia e storia di un territorio, al tempo dei Romani

Villa Vicus Via Archeologia e storia dei nostri territori
Mostra e conferenze dal 01.10.2016 al 31.01.2017
Il Museo Casa Frabboni di San Pietro in Casale
ospita la mostra Villa Vicus Via. Archeologia e storia a San Pietro in Casale, una ricostruzione della storia locale in epoca romana testimoniata da importanti e prestigiosi reperti.
- SABATO 1 OTTOBRE 2016: ORE 16.00 Sala consiliare “Nilde Iotti”, Municipio di San Pietro in Casale, via Matteotti 154 PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA
Con interventi di Claudio Pezzoli, Sindaco Comune di San Pietro in Casale,Anna Maria Masetti, Assessore alla Cultura Comune di San Pietro in Casale, Belinda Gottardi, Presidente Unione Reno Galliera Luigi Malnati, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, Raffaella Raimondi, Eleonora Rossetti, Tiziano Trocchi, curatori della mostra
ORE 17.30 Museo Casa Frabboni, via Matteotti 137 INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA
Segue aperitivo
Completano l’evento espositivo la pubblicazione di un catalogo, visite guidate con particolare attenzione ai bambini e alle scolaresche con laboratori, eventi collaterali di approfondimento della cultura romana (tra cui una cena ispirata alla Roma Antica) nei Comuni dell’Unione Reno Galliera.
***Calendario completo degli appuntamenti collaterali, nel seguito dell'articolo e sul sito:
http://www.orizzontidipianura.it/eventi.php?ID=8851

Scritto in Archeologia | S. Pietro in Casaleleggi tutto | letto 113 volte

Inserito da redazione il Lun, 19/09/2016 - 18:06


Il Comune di Bologna compie 900 anni. Una storia da conoscere

Il Comune di Bologna compie 900 anni
I novecento anni dalla fondazione del Comune di Bologna rappresentano un'occasione per valorizzare l’identità della città e delle sue istituzioni. Per festeggiare questa significativa ricorrenza storica, culturale e istituzionale della città è in programma un ricco calendario di iniziative che attraverso mostre, incontri, concerti coinvolgerà studiosi di chiara fama di atenei italiani e stranieri, insegnanti e studenti, associazioni, archivi, musei e biblioteche della città e dell’intera area metropolitana, chiamati a raccontare nove secoli di storia e a progettare il insieme il futuro.
Pillole di storia:  XII secolo- Cerchia “del Mille”
Nel 1116 la città era già da qualche decennio avvolta dalla seconda cerchia di mura detta “del Mille” o dei “torresotti”. Cingeva 113 ettari di abitato ed era costituita da una cortina muraria fatta “a sacco”, ovvero con due pareti esterne di mattoni che contenevano un conglomerato di ciottoli fissato con calce......
* Per saperne di più, vedi:
http://nonocentenario.comune.bologna.it/category/pillole-storiche /
XIV secolo-  La Bologna ritrovata
Qualche anno fa all’Archivio Segreto Vaticano è stato rinvenuto un manoscritto del 1371 con la descrizione dettagliata della città e del contado di Bologna.
** Per saperne di più, vedi:
http://nonocentenario.comune.bologna.it/la-bologna-ritrovata /

Per una lunga e singolare catena di smarrimenti e di equivoci, una delle più importanti fonti su Bologna e sul suo territorio in epoca medievale è rimasta quasi sconosciuta per oltre sei secoli, circondata da un alone di mistero sulle sue origini e sui suoi contenuti. Negli ultimi anni del papato avignonese, prima del ritorno della sede apostolica a Roma, il cardinale Anglic Grimoard de Grisac, fratello del papa Urbano V, stava per concludere a Bologna il suo mandato di vicario e legato apostolico della Marca, della Romagna, dell’Umbria e della Toscana.

Dopo la morte del fratello pontefice e in vista dell’imminente avvicendamento, l'”Anglico” fece raccogliere nell’autunno del 1371 le informazioni e le notizie che potevano essere utili al suo successore; furono così redatte relazioni dettagliate sui centri e i territori sottomessi; tra queste la cosiddetta “Descriptio civitatis Bononie eiusque Comitatus…”. A tenere nell’ombra il resoconto su Bologna e sul suo territorio per più di seicento anni sono stati i numerosissimi ed evidenti errori contenuti nell’unico esemplare conosciuto fino a qualche anno fa, cioé la copia dell’originale scritta ad Avignone e poi conservata negli archivi vaticani. Attraverso aspetti avvincenti e quasi romanzeschi Rolando Dondarini è giunto di recente al recupero del manoscritto originale presso l’Archivio Segreto Vaticano, rendendo i suoi contenuti del tutto affidabili.

Scritto in Bologna | Storia. Locale e generaleleggi tutto | letto 383 volte

Inserito da redazione il Mar, 15/03/2016 - 09:53


Tutti i musei dell'Area metropolitana in un portale

Guida ai Musei dell'Area Metropolitana di Bologna
Gli oltre 100  musei dell'area metropolitana bolognese offrono un ampio panorama delle vicende storico-culturali e delle vocazioni del territorio attraverso 5 temi, 3 itinerari geografici e tanti approfondimenti. Per conoscerne tutte le caratteristiche di contenuto, dislocazioni, orari e altro, si può consultare un portale  specifico attraverso i link sottoindicati.
Temi: l'Archeologia, le Arti, l'Identità, le Scienze , la Storia, Percorsi
Luoghi : la Città, la Pianura, l'Appennino, Musei per Località, Musei per Distretto
Titolari :
Comuni, Città Metropolitana, Stato , Università , Scuole, Chiesa, Enti diversi
www.cittametropolitana.bo.it/cultura/Engine/RAServePG.php/P/267811390414/T/Guida-Musei
http://www.cittametropolitana.bo.it/cultura/Engine/RAServePG.php/P/338511390414/T/Tutti-i-musei
http://www.cittametropolitana.bo.it/cultura/Engine/RAServePG.php/P/400811390414/T/1-Musei-di-Qualita

Scritto in Area Metropolitana - ex Provincialetto 382 volte

Inserito da redazione il Ven, 26/02/2016 - 08:46


Teatri per tutti. Nuovi cartelloni 2016-2017

Sono già stati presentati in vari teatri di Bologna e provincia i programmi della stagione teatrale 2016-2017. Tutti molto ricchi di spettacoli interessanti e di vario genere, dalla prosa classica al dialettale, a cabaret, musical, concerti e recital. Nell'impossibilità di dare notizia di tutti, mettiamo in evidenza qui i link dei vari teatri o associazioni musicali a noi noti, in modo che ognuno possa agevolmente consultarne  i rispettivi cartelloni aggiornati e tutte le informazioni utili per prenotazioni e acquisti di biglietti:
ww.teatrodusebologna.it
www.comunalebologna.it
www.arenadelsole.it
www.teatroeuropa.it
www.testoniragazzi.it
http://www.fondazioneteatroborgatti.it    
www.circolodellamusicaimola.eu
www.cineteatrofanin.it
www.teatrodelleariette.it
www.organiantichi.org
www.teatrodelletemperie.com
www.teatrocelebrazioni.it
www.agimus.it
www.teatrodehon.it
www.itcteatro.it
www.teatrocasalecchio.it
www.habanera.it/?page_id=141
www.auditoriumanzoni.it
www.teatroalemanni.it
www.invito.provincia.bologna.it/Engine/RAServePG.php

www.teatrinodelles.com
www.teatrodibudrio.com 
http://ataldeg.blogspot.com
http://www.teatrocomunaleferrara.it/navigations/view/53/0/561
http://www.teatrocarcere-emiliaromagna.it/
www.comune.minerbio.bo.it
http://www.teatrodelpratello.it/
www.teatrosansalvatore.it


Scritto in Area Metropolitana - ex Provincia | Bolognaleggi tutto | letto 4269 volte

Inserito da redazione il Gio, 10/09/2015 - 18:06


Raccolta di materiali sulla Grande Guerra, da digitalizzare

Storia e Memoria di Bologna: al via la campagna di raccolta tra la cittadinanza di materiali su Prima Guerra Mondiale e Liberazione
In occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale, gli Istituti culturali dell'area metropolitana sono invitati a organizzare - coinvolgendo anche le Associazioni locali - una campagna di raccolta tra la cittadinanza di materiali e documenti (biografie, foto, lettere, ecc) inerenti il conflitto, i cittadini che vi parteciparono, i riflessi degli eventi sulla vita civile e il tessuto economico e sociale del territorio. Simili campagne potranno anche essere organizzate sul tema della lotta di Liberazione, di cui ricorre quest'anno il 70° anniversario.
I materiali - raccolti in forma digitalizzata, lasciando ai proprietari la disponibilità degli originali - confluiranno nel portale Storia e Memoria di Bologna" www.storiaememoriadibologna.it , realizzato da Istituzione Bologna Musei | Museo civico del Risorgimento con la collaborazione di numerosi Enti, tra i quali la Città Metropolitana. Il portale si propone di creare e rendere accessibile agli utenti web una 'memoria' collettiva, cittadina e nazionale, sugli avvenimenti storici del periodo compreso tra l'età Napoleonica e la Liberazione del 1945 attraverso diversi "scenari" tematici comprendenti anche Prima Guerra Mondiale e lotta di Liberazione
*** Per informazioni, istituti culturali e associazioni potranno rivolgersi a otello.sangiorgi@comune.bologna.it

****  Si rammenta inoltre che il sito  è stato aggiornato con l'approfondimento dedicato a
I giornali di trincea
Ne ricordiamo solo alcuni, tra quelli presenti presso la biblioteca del Museo del Risorgimento di Bologna in originale o in ristampa anastatica: La Tradotta, La Trincea, La Ghirba, Signor sì, Il Razzo, Il Montello, Il San Marco, Sempre Avanti, La 50a divisione, La Giberna ..
http://www.storiaememoriadibologna.it/prima-guerra-mondiale/i-giornali-di-trincea-814-evento#sthash.3B126q5A.dpuf . Nella scheda sono liberamente sfogliabili e stampabili due numeri de La Tradotta e di Sempre Avanti.
- Il sito è stato aggiornato anche con l'approfondimento dedicato a
L'Ufficio notizie e i caduti bolognesi nella Prima Guerra Mondiale
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/lufficio-notizie-e-i-caduti-bolognesi-nella-prima--611-evento#sthash.qawfLt0T.dpuf

Scritto in Bolognaleggi tutto | letto 863 volte

Inserito da redazione il Mar, 07/04/2015 - 10:09


Articoli

Indice delle sezioni tematiche in cui sono collocati gli articoli della rivista Reno Campi Uomini

Acqua, un bene da salvare (51)
Agricoltura ieri e oggi (20)
Ambiente, ecologia, natura (35)
Archeologia (26)
Beni artistici (19)
Biografie (21)
Economia e Società (33)
Etnografia (3)
Linguistica e dialetti (24)
Poesia (16)
Reno, un fiume tra passato e presente (21)
Società oggi (40)
Storia delle religioni (13)
Storia. Locale e generale (101)
Tradizioni (24)

Scritto in Archeologialetto 8740 volte

Inserito da redazione il Sab, 19/11/2005 - 18:10